Buongiornomartina.

Io non ne vengo a capo… Mi aiutate?

Posted on: 25 settembre, 2007

Ogni volta che scrivo qualcosa su questo blog, ricevo sempre risposte nei commenti che ampliano le mie vedute, che mi fanno vedere le cose da una prospettiva che non avevo considerato…

Allora ho di nuovo bisogno di voi. Qualsiasi cose direte sarà gradita, anche se pensate che possa essere stupida e insignificante, scrivetela.

Il mio problema oggi è il seguente: perchè le donne, tra di loro hanno sempre una insana rivalità che le porta ad essere maligne e cattive anche quando ci sono decenni d’amicizia di mezzo?

Perchè invece gli uomini non sono così?

Perchè mi ritrovo con la mia amicizia storica in pezzi a causa di cattiveria gratuita che mi vedo dispensata giornalmente?

Cosa può portare una mia amica ad avere così tanta insana invidia forse (??), o gelosia(??) e a sperare (aihmè credo che lo faccia), nel profondo del suo cuore, che io non sia felice?

E’ un’amicizia oppure forse non lo è più? Io non mi do pace, non riesco a credere che possa finire senza nessuna causa reale e importante.

Annunci

5 Risposte to "Io non ne vengo a capo… Mi aiutate?"

perchè credi che noi maschietti non siamo così???
magari cambia la forma..ma il contenuto è lo stesso!!!

la felicità non esiste..ma chi la vede negli altri la vuole per se..a qualunque costo..:P
besos

Uhm… E’ un bell’argomento. Credo che noi uomini dalla preistoria abbiamo imparato a creare spirito di squadra per una questione di pura sopravvivenza; oggi che il problema della sopravvivenza è relativo, rimane uno spirito incancellabile che di solito accomuna tutte le amicizie maschili (e solo le amicizie femminili veramente profonde), basato di solito sulla complicità, sul divertirsi insieme, sul condividere gli stessi identici problemi, ed anche sul vivere le possibili rivalità, soprattutto quella in amore, con un rispetto ed una lealtà impensabili.
Però si litiga anche tra uomini, cara Martina; ora che sono all’estero ho appreso con molta amarezza che due miei carissimi amici hanno litigato, credo principalmente per un equivoco, ed ora nessuno dei due vuole fare il primo passo. Non si parlano, e nessuno vuole essere nello stesso posto dov’è l’altro.
Questa è un’amicizia collettiva, più problematica di quanto possa essere un’amicizia “di coppia” come la tua; però il consiglio che dò di cuore sia a loro che a te è lo stesso. Mettere da parte l’orgoglio, assolutamente (sono sicuro che tu lo stai facendo), e se l’altro non chiama alzarla noi la cornetta per cercarlo.
In un’amicizia vera non ci si può allontanare per far riavvicinare l’altro, come a volte funziona nelle storie d’amore: due amici devono parlare, e provare sempre a chiarire tutto.
Se non lo fanno neanche due vecchi amici, chi dovrebbe farlo?

Ehm…insomma….ehm…quindi…per il fatto che…indi per cui…la soluzione…insomma…la risposta…ovvero…

Innanzitutto, carino il tuo blog, molto:)
Poi fai caso a questa cosa: noi donne abbiamo un senso critico diverso da quello dei maschietti e troviamo ogni preteste pur di trovare qualcosa che non va nelle altre donne. Il motivo? Una competizione innata, insana e, francamente, che ancora non ho capito e forse non capirò mai. Pensa solo quando si è a tavola tutti insieme, tra amici; ad un certo punto si parla della persona X, che magari quella sera a cena non c’è, e secondo te chi è che tirerà fuori la parolina più “dolce” verso X?
E’ quella che io chiamo lotta per la scelta di chi sarà predistinata verso il potere…
è mooolto triste, ma ahimè è così:(

Grazie cari, noto che questo mio dilemma è irrisolvibile, come ogni umana complicazione, ma grazie per l’affetto… tutto si sistemerà. Cercherò di fare tesoro di quello che mi avete scritto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

Post più quotati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: