Buongiornomartina.

Come sopravvivere nel bagno di un uomo la mattina dopo…*

Posted on: 13 ottobre, 2007

lavandino.jpg

Se vi siete addormentate truccate, nello specchio vedrete un’ immagine di voi simile a quella di un pugile dopo un incontro.
Cosa fare:
1)Scordatevi di trovare in giro una fascia per capelli o una pinza e roba varia (a meno che lui non ha la chioma incolta e quindi potrete già ritenervi molto fortunate) allora, molto semplicemente, prendete un asciugamano e avvolgete i capelli come dopo la doccia.
2)Cercate tra i saponi quello più adatto per lavarvi il viso, male che vada prendete un po’ di bagnoschiuma. Il trucco se ne andrà tutto (e lui potrebbe non riconoscervi!!) ma almeno avrete fatto un favore alla vostra pelle.
3)Cercate un briciolo di crema perchè se no la pelle vi tirerà da morire, anche una puntina di crema per il corpo va bene, e fidatevi che gli uomini d’oggi hanno qualche cremina da offrirvi.

Se non avete lo spazzolino dietro (perchè non era in programma il non ritorno nella vostra casetta) mettete un po’di dentifricio sul dito e lavatevi i denti un po’ alla buona, poi mettete un po’ d’acqua in bocca a fate qualche strano movimento di risciacquo. Non sarà un metodo raccomandato dall’associazione dentisti italiani ma meglio di niente…

*se fossi Geppi Cucciari potrei ricavarne, da questa esperienza, un divertentissimo sketch

Annunci

7 Risposte to "Come sopravvivere nel bagno di un uomo la mattina dopo…*"

Ciao,

Davvero bello il tuo Blog 🙂

Horion

il dentifricio sul dito è un classico!

La cosa strana è quando trovi vicino al suo specchio più creme (e più costose) che nel tuo intero bagno…anche questo succede.

La cosa meravigliosa è quando struccata e un poco arruffata ti siedi a colazione e ti fissa con una calma che ti fa lasciare tutto il resto fuori

http://saunter.deviantart.com/art/ad-infinitum-67233998
Poi passa.
Un abbraccio per quello che ti serve.

..pensa che nonostante mi porti sempre un mini-beauty dietro mi sento sempre terremotata quando dormo a casa sua..finisce che mi dimentico qlc accessorio fondamentale..cmq mi sono abituata anch’io a usare il sapone “che tira” nel suo bagno, ma per fortuna ha una crema da uomo per il viso clinique che è spettacolare (gliel’ha! regalata la mamma, ma la uso solo io!)!

…ma mica sarà la foto del bagno dell’uomo in questione, questa???!! (il PORTAROTOLIIII??) 😀

Michela: sei fantastica, mi fai notare cose che io neppure minimamente avevo intravisto…
La foto l’ho presa a caso, ma talmente a caso che se ci fosse stata qualcosa di più compromettente non me ne sarei accorta!
😀

La prima volta che ho dormito da lui, ovviamente senza aver portato nulla, dopo essermi struccata col sapone avevo la pelle che tirava come una cartapecora e mi sono spalmata il suo burro di cacao – l’unica cosa che ho trovato nell’armadietto che assomigliasse a un idratante. Dopo, ero rossa tipo Messner dopo una scalata. Obbrobrio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

Post più quotati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: