Buongiornomartina.

L’equilibrio precario di un sogno, precipitando.

Posted on: 8 luglio, 2008

Periodo strano. Ho avuto 2 piccole e insignificanti delusioni e una enorme soddisfazione eppure le prime sembrano pesare di più e la bilancia va al contrario di come dovrebbe. Mi sento che il tempo non è clemente con me e forse è per questo che scendo verso il basso.

Sono una persona molto forte, anche troppo, e credo che la mia estrema forza sia al contempo la mia debolezza, perchè non mi permette mai di ammettere a me stessa e agli altri che a volte, anche io sono debole e ho bisogno di far finta di deprimermi un po’ per avare qualche sorta di compassione altrui. Ma poi penso che la compassione serva ad adagiarsi sugli allori ancora di più.

Quindi ho iniziato a ripetermi ogni giorno: “Tu ti lamenti, ma che ti lamenti, pigghia lu vastuni e tira fora li renti” che la cantava Carmen Consoli e che non ha nulla di speciale come frase, però è in dialetto siciliano e quindi psicologicamente sembra aiutarmi di più, perchè mi piace come suona.

E’ solo che vorrei andare in vacanza soddisfatta, ma mi è rimasto poco tempo e un’altra sola possibilità…

Annunci

2 Risposte to "L’equilibrio precario di un sogno, precipitando."

“Cerco un amico vero, che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro…” Questa frase è della Banda Bardò…
Quella di carmen consoli sembra in dialetto ascolano (o quasi)… 😀

Le delusioni pesano anche a me, ma poi deve scattare quella molla per superare, altrimenti si rischia di chiudersi dentro di noi e questo non va assolutamente bene…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

Post più quotati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: