Buongiornomartina.

Io sono un’estremista, ex tabagista, non mi riconosco nei radical chic di sinistra e dico un sacco di parolacce.

Posted on: 9 luglio, 2008

Ultimamente ho letto un libro di Allen Carr sul tabagismo. Secondo Carr, il tabagista è tale perchè è caduto nella trappola diabolica del fumo. Trappola finemente messa a punto da produttori di sigarette, Stati e quant’altro, perchè la nicotina è la droga che fa girare tantissimi soldi, soprattutto per gli Stati che ne detengono il monopolio. Per questo si diventa fumatori, perchè si cade nel tranello spinti dai continui e falsi messaggi subliminali di cui siamo subbissati sempre, senza rendercene conto.

Altro aspetto curioso del tabagista è la sua bugiardagine: chi fuma, deve giustificare la stronzata di farlo (di cui è consapevole) e quindi inventa continuamente cazzate con se stesso e con gli altri per rendere plausibile il suo ficcarsi un bocca tali schifezze. E, nonostante lui sappia esattamente quale è la verità, spinto dalla dipendenza, continua a fumare e a raccontare-rsi fandonie.

Bene, lo stesso mi sembra che accada per gli adepti del Cainano. Cadono nella trappola della falsa informazione (cui sono più esposti a causa della loro lieve ignoranza, mancanza di cultura e quindi di senso critico); lo votano/venerano e, nonostante si rendano conto che qualcosa di quest’uomo non torna, si autoconvincono di una serie innumerevole di cazzate (tipo: è un uomo che si è fatto da solo, è sceso in campo per noi,…).

Tornando al tabagismo, sempre secondo Carr, l’unico modo per smettere di fumare è capire cosa ci sia dietro al fumo e liberarsi dei lavaggi del cervello cui siamo stati sottoposti. Lui sostiene, in poche parole, che tutti possiamo essere fregati nella vita, ma quando ci spiegano la verità, non possiamo/dobbiamo ricascarci (altrimenti siamo degli idioti).

Ieri ho seguito la manifestazione in piazza Navona e mi sono detta: “Finalmente! Questa è la volta buona che le cose cambiano!” E invece oggi ho dovuto tristemente constatare che non è cambiato nulla e, quel che è peggio, la gente che ha fatto sì che quel cretino diventi primo ministro, continua a non vergognarsi per niente, nonostante, da innumerevoli anni, si stia cercando di spiegare loro la truffa.

Quel che è peggio, è che questi idioti (sono tali per il motivo spiegato sopra) non solo non si vergognano affatto, ma si prendono la briga di scandalizzarsi per aver sentito la parola Succhiare accompagnata dalla parola Uccello. Oooo sveglia! Sono solo due paroline.

In verità c’è un’altra categoria che mi ha deluso ed è quella dei presunti sinistroidi con la Luis Vuitton al braccio, che quando finalmente si verificano eventi degni di un Popolo, degni della vera indignazione, non solo non vi partecipano, ma si permettono anche di screditare, con la loro puzza sotto il naso.

Quello che li spinge a fare e dire ciò è la paura che le cose cambino davvero. Ma noi, popolo di intelligentissimi cafoni, ce ne fottiamo!!

Annunci

3 Risposte to "Io sono un’estremista, ex tabagista, non mi riconosco nei radical chic di sinistra e dico un sacco di parolacce."

Penso che la categoria dei fumatori che giustificano il fatto di fumare tentando di nascondere che sia una stronzata pazzesca sia sparita dalla terra dagli anni 80.. le conseguenze del fumo si conoscono benissimo anche in ambienti meno fortunati culturalmente.
Io fumo e me ne vanto. Sono un deficiente? Probabilmente si ma mi piace fumare e continuo a farlo finche’ un giorno non lo trovero’ stupido.. ho fatto anche di peggio in vita mia poi ho smesso. Sempre consapevole di conseguenze rischi etc. L’unica cosa di cui mi preoccupo e’ di non dar fastidio agli altri per cui sono favorevole allo smoking ban ormai diffuso in tutti i paesi civilizzati, sono totalmente sfavorevole alle ipotesi di proibire il fumo alla guida ed altre stupidaggini simili.
Penso, in quanto essere umano, di avere il sacrosanto diritto di decidere cosa fare di me stesso e dei miei polmoni.. vietarmelo e’ il primo passo verso il proibizionismo.

Riguardo al caimano finche’ una “classe” di intellettualoidi continuera’ a ritenere stupido chi la pensa diversamente, pur predicando tolleranza e rispetto, entrambe le fazioni saranno sullo stesso piano, bassissimo a mio parere.

La sinistra di oggi e’ di un fascista incredibile, certo tollerante sulle differenze di razza, orientamento sessuale, credo religioso ma decisamente intollerante con chiunque si permetta di pensarla diversamente, vestirsi diversamente.. chiunque sia libero un po’.

Purtroppo a queste condizioni non votero’ mai sinistra.. cosi’ come non ho votato destra. Io ho bisogno di qualcuno che mi rappresenti, non che rappresenti il mio odio verso qualcuno.

Scusa l’intromissione.

@senzamedda: io sono una ex fumatrice, conosco bene ciò che porta una persona a fumare e conosco bene i giochi psicologici in corso. Il tuo stesso scrivere che ti “vanti di fumare” è la dimostrazione che quello che ha scritto Carr (non io, ma uno che di tabagismo ne sapeva moltissimo) è vero. Cmq ti invito a leggere il libro, perchè ovviamente nel mio post non ho potuto essere esaustiva, dato che lo scopo non era esattamente quello di spiegare in dettaglio il punto di vista dello scrittore.

Per ciò che riguarda la seconda parte del tuo commento, mi dispiace dirtelo, ma non siamo “noi di sinistra” (espressione che odio perchè penso che una persona debba prima farsi delle idee proprie e poi preoccuparsi di capire da quale partito sono rappresentate e non viceversa) a votare una persona che ha fatto quello che ha fatto e sta facendo quello che sta facendo. Bisogna ancora parlarne? Bisogna ancora specificare cosa sono le cose che ha fatto e sta facendo? Non mi sembra ce ne sia bisogno, è tutto sotto gli occhi di tutti.
E cmq il post era anche molto riferito alla manifestazione di piazza Navona e alle reazioni degli italiani (di destra e di sinistra) scandalizzati per la volgarità della Guzzanti.
Era uno sfogo sottile anche il mio definirmi “intelligentissima cafona” riferito al mio amore per la schiettezza e la verità e non per la forma con cui viene detta. Io, e quelli che la pensano come me, e sono abbastanza da rincuorarmi, non siamo degli “intellettualoidi” ma delle persone eccessivamente oneste e liberali.

Nessuna intromissione 😉

Non si sa quanto sia innoqua e tendenzialmente sono una persona diffidente dai rimedi alternativi, ma come fumatore incallito, nella scelta di quello che potrebbe essere un “male minore”, fumo questa sigaretta elettronica da un anno e mezzo http://www.vaporeblu.it/category/fuma-informato Ho recuperato fiato, non ho più la gola infiammata, la tosse é sparita! Adesso non mi resta che convincere mia madre a cambiare perché l’esperienza é nettamente inferiore alla sigaretta tradizionale, ma é efficace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

Post più quotati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: