Buongiornomartina.

Se non è vero che hai paura/non è vero che ti senti solo/non è vero che fa freddo/allora perchè tremi in questo Agosto?

Posted on: 26 agosto, 2008

L’estate sta finendo, il mio tempo qui anche.. domani si ritorna a Milano.

Questi giorni sono stati un’esplosione di energia, una ricarica perfetta di voglia di ricominciare a lavorare – per me –

La nostalgia inizia a prendere piede ancor prima che ce ne sia realmente bisogno e i ricordi scorrono con un sottofondo che fa:

Annunci

5 Risposte to "Se non è vero che hai paura/non è vero che ti senti solo/non è vero che fa freddo/allora perchè tremi in questo Agosto?"

bentornata..anche se mi esmbra di capire che di tornare non avevi molta volgia…

l’estate ritorna, sempre e comunque.

Come dice una canzone dei BandaBardò: L’ESTATE PAZIENTE RITORNA LO STESSO… se fosse estate tutto l’anno non sarebbe così bella…

Aspetta aspetta: …”una ricarica perfetta di voglia di ricominciare a lavorare”???
Ma come fai??? 😀
By Mono-Mojito F.C.

No no, un’attimo… io ho scritto che ho voglia di ricominciare a lavorare per me che è ben diverso… 🙂

bentornataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: