Buongiornomartina.

Archive for the ‘Canzoni’ Category

Play

Posted on: 30 novembre, 2008

Ci sono momenti in cui la dura realtà decide di farti visita, inaspettatamente e a pieno carico.
Arriva, non bussa e ti scarica tutto d’avanti.
Rimani sorpresa, non sai che dire: un minuto prima tutto era in ordine, stabile, al suo posto, catalogato, all’apparenza perfetto.
Ma poi arriva lei a ti ricorda che hai dimenticato delle cose fuori dalla porta e te le metta lì.
Scatole di cartone imballate alla buona, bagnate dalla pioggia frequente di questo periodo.
Alcune sono fradice e il cartone è praticamente squagliato…
Così le vedi le cose che ci stanno dentro.
Inizi a scorgere quello che avevi completamente dimenticato da tempo, messo da parte per poi.
Ti avvicini ed inizi ad aprire, pian piano, e salta fuori di tutto.
E ti assale il panico.
Dove la metti ora tutta questa roba?
Cosa buttare, cosa no?
Cosa riparare?
Ora ho tutto qui intorno, e non so da dove cominciare.

Annunci

E’ inutile nascondere

c’è della forma che viaggia tra noi.

E’ inutile negare

peeeerò

se c’è del ghiaccio si scioglie tra noi.*

*Boo Boo Vibration – Senza se

jump*

Di solito, nel mese di settembre, sono più taciturna del solito, racchiusa in me stessa a riordinare e catalogare tutto l’anno lavorativo trascorso e a iniziare bene il nuovo, quindi perdonerete la mia assenza e latitanza.

Mi aggiro nella mia vita avvolta in una nube di concentrazione e non riesco a pensare ad altro.

L’estate sta finendo, il mio tempo qui anche.. domani si ritorna a Milano.

Questi giorni sono stati un’esplosione di energia, una ricarica perfetta di voglia di ricominciare a lavorare – per me –

La nostalgia inizia a prendere piede ancor prima che ce ne sia realmente bisogno e i ricordi scorrono con un sottofondo che fa:

Ieri sera ho visto Anno Zero. Ho assistito allo scempio del Signor Sgarbi e ho capito che lui è il ritratto perfetto dell’italiano medio (e tra l’altro il medio è anche il dito preferito che indirizzo volentieri a questi esseri), ignorante e presuntuoso

Siamo circondati da questa gente: gente che non sa parlare senza alzare la voce, gente che non sa il significato (e fors’anche l’esistenza) del termine ARGOMENTARE, gente per niente pacata, gente che crede che “se il mondo andasse come dico io…” tutto sarebbe migliore, gente che crede di essere portatore assoluto di verità, gente che non sa confrontarsi, in una sola parola gente che mi fa schifo.

Io da oggi, per mia personale antonomasia, conio un nuovo termine per “offendere” e catalogare codesti italiani medi che ci circondano… li chiamerò Sgarbi (che ricorda anche il termine Sgorbi! -sì siete degli sgorbi della società, maledetti italiani medi-)

Vi consiglio di rivedere la puntata, se ve la siete persa ieri, appena sarà disponibile sul sito (credo tra qualche giorno).

*come recita la canzone degli Articolo31 – L’italiano medio.


DICO QUEL CHE PENSO E FACCIO QUELLO CHE DICO L'AZIONE E' IMPORTANTE, SIAMO UOMINI TROPPO DISTRATTI DA COSE CHE RIGUARDANO VITE E FANTASMI FUTURI MA IL FUTURO E' TOCCARE, MANGIARE, TOSSIRE, AMMALARSI D'AMORE...

Movimento Ammazzateci Tutti

Noi siamo sangue del tuo sangue!

immag000.jpg Grazie Danilo!

Rainer Maria Rilke

Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e.../ cerca di amare le domande, che sono simili a/ stanze chiuse a chiave e a libri scritti in una lingua straniera./ Non cercare ora le risposte che non possono esserti date/ poiché non saresti capace di convivere con esse./ E il punto è vivere ogni cosa. Vivi le domande ora./ Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga, di vivere fino al/ lontano giorno in cui avrai la risposta.

Categorie

Post più quotati